Eventi

COLLI ESINI FRASASSI,
ARTE, TEATRO E NATURA CON IL FESTIVAL DEL PAESAGGIO

festival del paesaggioDal 13 maggio al 7 giugno spettacoli teatrali, installazioni, performance, mostre, laboratori e degustazioni.

Dalla carovana dei sogni alle passeggiate artistiche, dal teatro di comunità all’arte contemporanea che accende luoghi inusuali, un modo speciale e coinvolgenteper vivere un territorio unico

I Colli Esini Frasassi, paradiso naturalistico nel cuore delle Marche, faranno da palcoscenico dal 13 maggio al 7 giugno del Festival del Paesaggio, rassegna d’arte, teatro e natura che mette in scena la bellezza e l’identità di questi luoghi. In programma in quattordici località tra le province di Ancona e Macerata spettacoli teatrali, installazioni, performance, mostre, laboratori e degustazioni, che invitano a vivere questo territorio cogliendone l’anima più autentica attraverso i linguaggi dell’arte.

Il Festival del Paesaggio è organizzato nell’ambito del progetto di promozione turistica TUR 2, cofinanziato dal Gal Colli Esini S. Vicino e sostenuto da un ampio partenariato, con l’Unione Montana dell’Esino Frasassi nel ruolo di capofila.

Tre le sezioni del Festival. Natura Teatrale, a cura di Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata, propone quattro spettacoli che andranno in scena in spazi all’aperto a Matelica, Cupramontana, Serra de’ Conti e Cingoli per quattro sabati consecutivi dal 16 maggio. Le rappresentazioni sono frutto di laboratori che hanno avuto come protagonista la comunità locale, condotti sotto la guida di operatori teatrali e in sinergia con le compagnie Teatro Linguaggi di Fano, Arte-Mide di Venezia, Le Nuvole – Teatro stabile d’innovazione ragazzi di Napoli e Giallo Mare Minimal Teatro di Empoli. Un percorso incentrato sul tema della natura e delle tradizioni del luogo, per rafforzare l’identità culturale restituendola alla memoria dei suoi abitanti, e che ha incontrato i progetti artistici delle compagnie teatrali: da questa interessante contaminazione nascono i quattro spettacoli del Festival.

Oltre ad assistere alle rappresentazioni, si potrà vivere direttamente l’esperienza artistica partecipando a laboratori full immersion; in programma anche visite culturali e degustazioni, alla scoperta dell’arte e dei sapori del territorio.

La sezione Ecomuseo del paesaggio, con il coordinamento scientifico di Giorgio Mangani, è una rassegna di land art ispirata alle idee degli ecomusei, che si occupano di valorizzare il rapporto profondo tra popolazioni e i territori. Narrazioni, storie, natura, camminare lento, turismo esperienziale e condivisione, sono le parole chiave di queste iniziative promosse per aggregare i partecipanti attorno alla scoperta di percorsi artistici e paesaggistici inediti. Eventi creati in sinergia con le comunità locali e con gli artisti invitati, per offrire un nuovo modo di osservare il paesaggio attraverso strumenti partecipativi e culturali.

I borghi di Serra San Quirico, Staffolo e Mergo ospiteranno tre progetti creati ad hoc per ogni contesto: Dream Circus, lavoro itinerante di arte pubblica di Daniele Catalli, una carovana che si muove di paese in paese per raccogliere sogni e racconti restituendoli in immagini e disegni; Eleonora Diana e Daniele Catalli, con Le stanze segrete di S, partendo da storie e leggende locali, daranno vita ad una esperienza sensoriale che immergerà il pubblico in un ambiente denso di immagini, suoni, odori e luci; Carlo Infante, docente e giornalista Rai, realizzerà tre nuove tappe del format di performing media Radio-Walk Show, un percorso interattivo fatto di incontri, interviste, ministorie narrate in cuffia, attraverso i sentieri e le vie più suggestive del territorio.

Una passeggiata/evento nella natura, tra installazioni e performance, chiuderà il Festival il 7 giugno a Montecarotto.

In ciascuna delle quattro località verrà allestita una mostra fotografica dedicata a “I luoghi del cuore”, che restituisce il lavoro svolto nei mesi precedenti per documentare, attraverso interviste, focus group e raccolta di dati, il significato ancora oggi attribuito ai luoghi, ai territori e ai paesaggi locali, nel solco della sensibilità degli ecomusei.

L’attività preliminare di ricerca del progetto Ecomuseo è stata condotta sul territorio dal Sistema Museale della Provincia di Ancona, che cura i progetti espositivi, mentre ad Inteatro è affidata l’organizzazione di installazioni e performance.

La sezione Pop Up! Arte Contemporanea nello Spazio Urbano, curata da MAC Manifestazioni Artistiche Contemporanee, rientra nell’edizione 2015 del Festival omonimo che dal 2008 invita nelle Marche artisti di tutto il mondo a realizzare opere d’arte contemporanea su architetture e luoghi non convenzionalmente destinati alle arti, creando visioni inaspettate, bellezza e potenza evocativa. Gli artisti, chiamati a confrontarsi con il tema del Paradiso, racconteranno la bellezza che esiste sotto ai nostri occhi, le meraviglie della Terra, paesaggi, animali, storia, uomini, arte, ma anche quel paradiso che non rispettiamo, che sta per essere dimenticato e perduto. Dal 29 maggio al primo giugno quattro giorni di eventi lungo un itinerario alla scoperta dei luoghi trasformati da grandi murales: le Stazioni Ferroviarie di Fabriano, Serra San Quirico, Genga e Montecarotto; la Cava di Arcevia; le aziende del biologico e le cantine dei produttori del Verdicchio tra Piticchio, Monte San Vito e Cupramontana. Attesi i nomi più influenti della scena internazionale: Zio Ziegler, 3ttman, Zosen, 2501, Basik, Eron, Lucamaleonte, Veks Van Hillik, Nicola Alessandrini e Gio Pistone. In programma inoltre alla Biblioteca di Moie una mostra fotografica di Luca Blast Forlani sui luoghi abbandonati della Vallesina.

Calendario eventi e aggiornamenti su www.colliesinifrasassi.it

Moretti Comunicazione
Isabella Tombolini
tel. 071.2320927 – 366 2818465
isabella.tombolini@alceomoretti.it


FORUM CETS – Carta Europea del Turismo Sostenibile

forum CETS

Lunedì 18 maggio 2015, alle ore 17.30, presso la sala del Consiglio dell’Unione Montana dell’Esino-Frasassi si svolgerà il FORUM della CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile delle Aree Protette). L’incontro, organizzato per conto del Parco Gola della Rossa e di Frasassi è rivolto a tutti gli operatori del turismo e del settore agricolo interessati e sarà incentrato su importanti quanto urgenti tematiche, quali:

  1. Lo sviluppo della rete di promozione delle tipicità locali.
    Una delle azioni del Piano CETS, approvato da Europarc Federation, propone di sviluppare una filiera per la distribuzione delle tipicità locali (vino, olio, salumi, dolci, miele, ecc.) nelle imprese turistiche ed in particolare per promuovere una ristorazione di qualità attraverso menù specifici.
    L’amministrazione dell’Area Protetta, infatti, ha promosso un concorso con le scuole, giunto alla 2
    a edizione, al quale aderiscono per ora dieci imprese del settore turistico e della ristorazione, che ha contribuito a individuare dei “Menù del Parco”.
    Il Forum ha l’obiettivo di promuovere, con la partecipazione attiva sia delle imprese produttrici che di quelle ristoratrici, la “rete delle tipicità”, individuando un nome/brand per questa rete, pianificando la promozione dell’iniziativa e contribuendo così alla caratterizzazione dell’offerta turistica locale.

  2. EXPO 2015.
    Il secondo argomento, di grande importanza, si riallaccia al primo proprio per iniziare a coinvolgere gli operatori a partire dalla grande vetrina di EXPO 2015. Infatti, l’Unione Montana dell’Esino-Frasassi, attraverso il Progetto TUR2, promuoverà negli spazi espositivi di EXPO, le aziende, i prodotti tipici locali e il progetto CETS. ANCI per EXPO, ha valutato positivamente questa proposta progettuale e affiderà uno spazio espositivo nella Cascina Triulza, vero mercato di produzioni locali. Il progetto riguarda il periodo tra il 9 e il 15 giungo 2015; comprende una sala convegni per presentare il territorio e una per un workshop turistico. Comprende, inoltre, una giornata evento dedicata al territorio, il 22 giugno 2015.
    Durante il Forum del 18 maggio saranno discusse e organizzate le modalità di partecipazione.

  3. CETS 2015-2016.
    Si sono svolti due importanti incontri, a livello nazionale (il 22 gennaio 2015 a Roma) e a livello europeo, i primi di maggio 2015 in Portogallo, durante i quali Federparchi nazionale ed Europarc, insieme ai parchi rappresentati, hanno fatto il punto sullo sviluppo del progetto CETS.
    Il FORUM sarà l’occasione giusta per prendere visione delle slide e degli argomenti trattati in questi meeting e comprendere gli sviluppi del progetto europeo della CETS.

Vista l’urgenza e l’importanza delle attività in discussione si prega di confermare la propria presenza al FORUM del 18 maggio inviando conferma agli indirizzi mail: info@cmesinofrasassi.it e pascali@hesis.it.
Restando a disposizione per eventuali chiarimenti, l’occasione è gradita per rinnovare cordiali saluti.

Lorenzo Pascali – Progetto CETS
telefono 328 6954976


Z:ANNO 2015TURISMO 2015ESCURSIONISentiero dell'Aquila.tif